Stregoneria Tradizionale
Lascia un commento

Amuleti e Talismani

Amuleti, feticci, gris-gris, portafortuna, mascotte, pentacoli, medaglie reliquie, bijoux, profum, tatuaggi….Tutti questi oggetti hanno in comune il potere di agire sul destino e di proteggere il loro possessore dalle influenze nefaste. Possono essere raggruppati in un termine generico definendoli talismani, ma hanno differenti sfumature.

 

 I talismani sono oggetti sono oggetti di tutte le specie, anelli, gioielli pietre, pergamene, su quali sono incisi simboli consacrati, o sacri, ed ai quali si attribuiscono proprietà magiche. L’etimologia della parola deriva dall’arabo Tilsan o dal basso greco, Telesma,cioè rituale religioso.

La gente confonde sovente il talismano dall’amuleto. Il primo è  la rappresentazione simbolica della conoscenza e del potere assoluto ai quali l’uomo vorrebbe accedere perché li intuisce, e cerca di racchiuderli in un oggetto secondo i riti e i testi di Magia Rituale (es. rune, segno cabalistici, scelta del metallo in base alla corrispondenza planetaria).

L’amuleto ha caratteristiche più semplici e rudimentali, come un chiodo arrugginito, una zampa di un coniglio, un grillo, un soldo bucato, ed è un feticcio più accessibile e meno complicato.

Rappresenta l’oggetto, la materializzazione dell’inconscio dell’uomo.

Un Talismano è virtualmente analogo ad un amuleto, tuttavia è destinato ad uno scopo preciso: non può arrecare del male.

Essi hanno in generale, carattere astrologico e d esprimono l’influenza dei pianeti.

E’ consigliata la creazione da zero dei talismani solo agli occultisti esperti, poiché un profano potrebbe utilizzare in modo sbagliato gli alfabeti di potere ed i simboli esoterici.

 

Gli amuleti, i feticci e i gris-gris, sono oggetti naturali che neutralizzano le forze malvage. Denti di squalo e conchiglie portati come bracciali o collane, sono oggetti più antichi rinvenuti come forma di talismano. Anelli e chincaglierie in corallo assumono la stessa funzione. Gli anelli, collane, bracciali, sono per sé stessi oggetti di protezione, essendo cerchi, simbolo che per natura è adatto alla protezione. Famoso è l’anello d’oro, che marinai e pirati portano all’orecchio sinistro, è caro tutt’ora nei paesi bretoni nel quale si pensa che allontani le congiure, le malattie ed il rischio di affogare.

Fra i talismani più semplici abbiamo i nodi fatti al fazzoletto di cotone, o più elaborato un fazzoletto con ricamato un corno con aggiunta di pezzi di corallo, che nelle regioni mediterranee viene messo nella culla del neonato per proteggerlo.

I corni in legno o di cervo sono molto usati in Spagna, contro ogni tipo di cattiva sorte, ma conservare su di sé un piccolo pezzetto di metallo può avere lo stesso effetto.

 

I veri talismani sono più legati alla magia. Questi sono creati secondo specifici rituali che li legano al mondo divino. Le medaglie con rappresentate figure religione o pezzi di reliquia, sono un chiaro esempio di talismano.

Alcuni amuleti o talismani, hanno chiare indicazioni su come e quando debbano essere portati, fra questi, i moti della luna e le case in cui transita, i giorni fasti, condizioni astrologiche precise. Infatti per creare un buon talismano è utile anche conoscere bene l’astrologia.

Il materiale dovrà avere un legame divino:l’oro puro è legato al Sole, l’argento alla Luna, il rame a Venere e così via dicendo.


Sul talismano verrà incisa una parola sacra o scritta in un alfabeto di potere, può essere essa una frase di un inno omerico, un passo della bibbia, una parola di potere qualsiasi, ma il talismano non deve aver scritto nient’altro sopra che la parola da noi scelta (marchio dell’orafo, sigla del metallo, niente) altrimenti non sarà facile la sua realizzazione. Formule esoteriche come le parole “abracadabra”, “tetragramma ton” etc, vanno scritte racchiuse in quadrati, triangoli o cerchi, a seconda dell’uso. I simboli più utilizzati per i talismani ed i pentacoli sono: i cerchi, i pentacoli, e l’ouroboros.

 

Gli amuleti hanno tutti una funzione precisa di scongiuro, si portano a titolo preventivo. I porta fortuna hanno un obbiettivo preciso: Come il nome dimostra, essi devono portare fortuna e favorire il destino. I feticci di persone o animali, sono molto personali, essi hanno un valore positivo chiaro solo al loro possessore.

Alcuni oggetti hanno un potere più generale: possederli è una garanzia. I più conosciuti ai nostri giorni è il quadrifoglio, a condizione che si trovi per caso e preferibilmente in luna piena, il ferro di cavallo, la coda di lucertola, un pelo di elefante, una piuma di scricciolo.

 

 

 

Scongiuri con le mani

La mano di per sé ha un potere enorme, essa ci ermette di realizzare oggetti, come cibo per nutrirci, abiti per vestirci e anche curare il prossimo. Senza l’uso delle mani e del pollice opponibile non avremmo avuto la capacità di sviluppare le nostre facoltà.

Nelle tradizioni esoteriche sia la mano destra che quella sinistra hanno poteri differenti, ma ogni dito corrisponde ad un pianeta, così come ogni parte del palmo ha un suo valore magico.

Per questo fare alcuni gesti può allontanare o attrarre le energie che ci circondano.

La mano di Fathma, è molto usato in Oriente, in quanto utile per le capacità divinatorie. La mano-fica o higo basque, ovvero una mano il cui pollice è fra l’indice ed il medio allontana i demoni così come la mano cornuta. Il pugno chiudo con indice e mignolo alzati, allontanano lo scongiuro che è stato appena lanciato.

 

Cosa rappresentare nel talismano

 

Il talismano prima di tutto deve rappresentare l’energie che vogliamo evocare, potrebbe essere rappresentato su di esso per esempio un simbolo, come quello di un pianeta, oppure una precisa scritta in un alfabeto di potere (runico, ogham, ebraico etc.). Non esiste un modo giusto o sbagliato per realizzare un talismano basta che i vostri simboli procedano secondo una logica. Per scegliere cosa rappresentare potrete consultare un dizionario dei simboli, anche per vedere che tipo di energie sono associate ad un simbolo che voi avete particolarmente a cuore.

 

Come scegliere un amuleto

 

Essendo appunto un amuleto una rappresentazione dell’energie che volete evocare o contrastare, l’amuleto deve avere la forma o dev’essere l’oggetto che lo evoca. Potrete usare un chiodo come amuleto per proteggere voi stesso o la vostra casa. Potete portare al collo una chiave per evocare i suoi significati alchemici. Potete portare addosso un pezzetto di corteccia di quercia per aiutarvi nella saggezza.

Non dimenticate che spesso alle divinità sono associate piante ed animali, fate di questi i vostri amuleti per avere un legame più stretto verso la vostra divinità o il vostro spirito guida. 

Bibliografia: 



S.Lasne, A.P. Gaultier – Dictionnaire des Superstition


AA.VV – Amuleti e Talismani


AA.VV- Dictionnaire des symbols 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...